Il Solar Impulse è un velivolo sperimentale Svizzero ad energia solare per voli di lunga distanza progettato dal Politecnico di Losanna. Fondatori e promotori attivi del progetto sono Bertrand Piccard, il primo a circumnavigare senza soste il globo con un aerostato, e l'uomo d'affari e pilota svizzero André Borschberg.

Il primo velivolo, con il codice di registrazione HB SIA, è un monoplano con l'apertura alare di un jumbo jet, 63,4 m, il peso di una autovettura, 1.600 kg, e 11.628 celle fotovoltaiche Sun Power su una superficie di 200 m2, in grado di decollare con i suoi mezzi e di restare in aria per 36 ore. Il 7-8 luglio 2012 Borschberg stabilì il primo record volando nei cieli della Svizzera per 26 ore consecutive di cui 9 di notte, raggiungendo un'altezza di 8.700 m.

Per la traversata degli Stati Uniti, dopo il decollo da San Francisco probabiulmente il 1° maggio, tempo permettendo, sono previste tappe intermedie a Phoenix in Arizona, Dallas in Texas, Washington DC prima di atterrare all'aeroporto JFK a New York in tempo per i festeggiamenti del 4 luglio, Independence Day.

Il Solar Impulse è un laboratorio volante per tecnologie pulite, il risultato di 7 anni di lavoro intenso e di ricerca nella scienza dei materiali, nella gestione energetica e nell'interfaccia uomo-macchina. Molte di queste tecnologie trovano applicazione in settori diversi dall'aviazione.

La tecnologia delle celle Maxeon di Sun Power, leader e pioniere nel suo campo, è stata scelta nel 2011 per lo spessore medio delle sue celle, di soli 135 micron, che permettono di avere un velivolo il più leggero possibile, e per il loro 22,7% di efficienza. Le celle solari alimentano i motori elettrici, e l'energia solare in eccesso viene immagazzinata in batterie al litio per il volo notturno.

Anche il giro del mondo su un velivolo alimentato dalla sola energia solare non è così distante. La missione di maggio 2013 serve di preparazione per la circumnavigazione del globo nel 2015 con un secondo prototipo, l'HB SIB, con apertura alare di 80 m, leggermente superiore a quella di un Airbus 380, e autonomia ancora superiore.