Fotovoltaico, le detrazioni del Fisco come è noto arrivano al 50%. Tuttavia c'è chi aveva ipotizzato che trattandosi di un intervento destinato al risparmio energetico si potesse usufruire di detrazioni fiscali per l'acquisto e l'installazione dei pannelli fino al 55%, ma come ha chiarito la stessa Agenzia delle entrate, gli sgravi non supereranno il 50.

Per il fotovoltaico come molti già sanno da questo mese vi sono importanti novità: in particolare le detrazioni fiscali passano dal 36 al 50% per i pannelli solari che saranno utilizzati a uso domestico, ovvero se una volta acquistato e installato l'impianto non si venderà l'energia prodotta in eccesso. Tali detrazioni del Fisco saranno valide fino al 30 giugno 2013 per una spesa massima di 96 mila euro per abitazione.

Ora c'è chi ha sollevato una questione inerente il risparmio energetico: ovvero, dato che l'intervento di installazione di un impianto fotovoltaico può essere letto come un intervento in favore del risparmio energetico non si può quindi accedere agli sgravi fiscali del 55%?

Come talvolta accade quando si parla del Fisco c'è chi tra un comunicato e l'altro vede degli spiragli per possibilità che però, a ben vedere, non sussistono. È questo il caso delle detrazioni per il fotovoltaico: da un lato è vero che, come da normativa per l'efficienza energetica l'utilizzo di fonti rinnovabili può rientrare nei parametri per beneficiare delle detrazioni, tuttavia come chiarito chiaramente dalla stessa Agenzia dell'Entrate e da Enea per quanto riguarda l'installazione del fotovoltaico non si può ottenere detrazione superiore al 50%.

La possibilità di usufruire degli sgravi non specificamente dedicati ai pannelli solari per beneficiare invece di quelli per l'efficienza energetica, del 55%, appare quindi non sussistere.