L'energia alternativa è, da molto tempo a questa parte, uno dei temi più importanti, trattati in merito alle problematiche ambientali, che il nostro pianeta si trova, purtroppo, ad affrontare.

Abbiamo sentito parlare di molte possibilità di scelta, relative all'energia, tra le quali il fotovoltaico, i pannelli solari, e l'energia eolica. Oltre a questi, si sta diffondendo un'importante innovazione nel settore: il mini eolico.

Vediamo, in particolare, cos'è un impianto mini eolico. Tutti sappiamo cosa sono i mulini a vento, che anni fa, erano adoperati, sfruttando il vento, per catturare l'energia elettrica, atta a far muovere le macine dei mulini.

Sostanzialmente i moderni impianti eolici, fanno la stessa cosa; catturano la potenza del vento e la trasformano in energia pulita.

Nel mondo esistono svariate "Wind farm" ossia, enormi centrali eoliche, che occupano però moltissimo spazio; tanto è vero, che fino ad oggi uno dei problemi, per chi voleva far uso di questa risorsa, era principalmente legato alla quantità di terreno che doveva avere a disposizione; infatti, per installare un impianto eolico a uso privato, si aveva necessità di avere molto spazio, per posizionare i pali che supportano il rotore.

Il sistema mini eolico, aggira i problemi legati all'ampiezza dell'area da utilizzare, infatti grazie alle ridotte dimensioni e alla semplicità d'installazione, si adatta perfettamente al posizionamento presso aziende e abitazioni private.

I vantaggi di possedere un impianto mini eolico sono molteplici; in prima battuta, ha un'emissione d'inquinanti pari a zero, escludendo l'utilizzo di qualsiasi combustibile. Non deturpa l'ambiente perché è di piccole dimensioni, e l'energia impiegata è recuperata in pochi anni di funzionamento.

I benefici economici, derivati dall'utilizzo di quest'alternativa energetica, sono consistenti, e se si ha la possibilità di posizionare un impianto di ampie dimensioni, oltre che a ricavare benefici dal risparmio, si ha l'opportunità di guadagnare, sfruttando le economie di scala e gli incentivi, motivi che fanno del mini eolico la tecnologia più vantaggiosa rispetto alle concorrenti. Gli incentivi nazionali, per un impianto eolico, fino a 200 KW, beneficiano del regime di "scambio sul posto", ossia, dalla differenza tra l'energia consumata attraverso la rete elettrica tradizionale, e quella restituita alla rete dalla produzione del nostro impianto.

Il funzionamento degli impianti mini eolici è, in pratica, lo stesso delle installazioni di grandi dimensioni; le pale delle macchine eoliche sono attivate dal vento, da qui, l'energia prodotta, aziona dei generatori elettrici chiamati aerogeneratori.

Le pale del macchinario, che generalmente sono tre, vengono collocate su un mozzo, formando il rotore; il posizionamento della macchina avviene, ovviamente, a favore di vento; il mozzo è collegato al generatore, dal quale partono i cavi che andranno a collegarsi con la linea elettrica e il tutto converge in una "navicella" che posta su un supporto, viene anch'essa orientata verso la direzione del vento.

Scegliere un impianto mini eolico ci da, quindi, la possibilità di risparmiare, di guadagnare, e di aiutare l'ambiente in cui viviamo noi e i nostri figli.