Come fare se si decide di passare all'energia rinnovabile e si vuole installare un impianto solare o fotovoltaico?

Nell'impianto solare termico i raggi del sole vengono imprigionati dai pannelli termici, che ne assorbono il calore e lo utilizzano per riscaldare l'acqua e la casa. Le tecnologie più usate sono quelle con i pannelli piani, ma quelli cilindrici sono i migliori anche se costano di più.

La prima cosa da valutare è il totale di persone che vivono in casa: considerando un consumo quotidiano a testa per acqua calda a 40° c di 40/50 litri. Per esempio una famiglia composta da 4 persone consuma mediamente 160/200 litri di acqua calda per cui occorrono circa 2/4 mq di pannelli termici. Il costo sta sui 1500/2000 euro. la durata di questi pannelli solitamente è di 20 anni. Inoltre fino al 30 giugno potete ancora usufruire della detrazione fiscale del 55% delle spese fino ad un massimo di 60.000 euro.

Nell'impianto fotovoltaico, invece, i raggi vengono catturati e convertiti in energia elettrica. La tecnologia usata è quella dei pannelli in celle di silicio o policristallini. Quest'ultimi sono i meglio e sono i più usati. In genere una famiglia consuma 3kW e un impianto che permette questa funzionalità richiede almeno 24 mq di pannelli e costa in media 8.000/9.000 euro. La spesa viene ammortizzata nell'arco di 6/7 anni e l'impianto dura circa 20 anni come quello solare.

Anche per il fotovoltaico gli incentivi stanno cambiando: fino al 30 giugno puoi detrarre dalla tua dichiarazione dei redditi il 50% delle spese effettuate fino ad un massimo di 96.000 euro.

Inoltre c'è un ulteriore vantaggio: se con il tuo impianto produci più energia puoi rivenderla la distributore di rete locale.