Ci sono piccoli gesti quotidiani che ci permettono di raggiungere due obiettivi importanti: ridurre l'emissione di CO2 e risparmio economico alleggerendo il costo delle bollette di luce e gas.

Con questi piccoli gesti nascosti nelle azioni più banali, trasformati in abitudine, potremmo consegnare un pianeta più vivibile alle generazioni future. Per raggiungerli basterebbe scegliere di fare la doccia invece del bagno, risparmiando fino a 100 litri d'acqua; risparmiando acqua calda si consuma quattro volte meno energia.

Utili non lasciare scorrere inutilmente l'acqua calda mentre ci si fa la barba o per l'igiene dentale, aprendo il rubinetto solo al momento del bisogno, accertarsi che rubinetti, sciacquoni e condutture non perdano: un rubinetto che perde 30 gocce al minuto spreca circa 200 litri d'acqua al mese pari a 2.400 litri all'anno.

In cucina potremmo risparmiare utilizzando la pentola a pressione o facendo bollire l'acqua coprendo la pentola con un coperchio, tenere staccato qualche centimetro dal muro il frigorifero e evitando di tenerlo aperto più del necessario, utilizzando il microonde per scaldare il latte o farsi un tè invece di utilizzare il gas, scongelare o riscaldare i cibi con il microonde al posto del forno tradizionale si riesce ad avere un risparmio notevole. Questi piccoli accorgimenti ci faranno risparmiare circa 100 euro all'anno.

Nel riscaldamento basterebbe programmare una temperatura costante di 19/20 gradi al posto di 20/21 gradi per avere un risparmio di 120 euro circa all'anno; un ulteriore risparmio si ottiene spegnendo il riscaldamento nel week-end. Utilizzando uno scaldabagno elettrico invece di uno a gas, a parità di utilizzo, si spende 176 euro in più.

Potremmo spingerci oltre risparmiando circa, altri 150 euro eliminando lo stand-by di alcuni elettrodomestici (microonde, lettore DVD, computer, macchina del caffè elettrica, televisore), programmando il condizionatore piuttosto che lasciarlo andare in modalità continua, spegnendo le luci nelle stanze quando non necessitano, staccando il caricatore del cellulare dalla presa una volta che il telefono ha raggiunto la carica o se il telefono non è collegato al cavo.

Importante anche acquistare elettrodomestici in funzione della loro classe energetica, essa indica i consumi annuali espressi in kWh di un elettrodomestico tramite lettere dalla A++ (maggiore efficienza di consumo) alla G (minore efficienza di consumo).

Quando si sceglie un nuovo elettrodomestico, di qualsiasi genere, preferire sempre quelli di classi A++, A+ o A in genere hanno un prezzo d'acquisto superiore, che però verrà ricompensato nel tempo da un risparmio costante e sicuro anche da un punto di vista ecologico.