Risparmiare non vuol dire rinunciare, le prestazioni energetiche di casa si possono migliorare cambiando le nostre abitudini, in questo modo il risparmio è di oltre il 30% sulla bolletta della luce. Che ne dite, mica male.

Il primo quesito che ci dobbiamo porre è: quanta energia adoperiamo? Il più delle volte non abbiamo la minima idea di quanti KWh di elettricità consumiamo all'anno, solitamente i contatori vengono posti in luoghi bui e nascosti e comunque la lettura non sempre ci riesce, per il semplice fatto che i numeri ci vengono dati in unità di misura non facili da capire. Fortunatamente il mercato elettrico è libero, perciò abbiamo anche la possibilità di optare per la tariffa più vantaggiosa. Detto questo, inizierei con alcuni consigli utili.

Ci sono persone che per semplice abitudine accendono le luci durante il giorno, bè direi di spegnerle, inoltre vi suggerisco di cambiare le lampadine a incandescenza con quelle fluorescenti a basso consumo, il risparmio è certo, inoltre la durata è di 10 volte maggiore. Se dobbiamo acquistare apparecchi, accertiamoci che siano di Classe A+ e A++; gli elettrodomestici non lasciamoli mai in stand-by, spegnamoli. Gli elettrodomestici "non imprescindibili" come i bollitori elettrici che sono responsabili di un consumo di circa 1500 KWh/anno, togliamoli dalla nostra vita. Per non parlare dei telefoni cordless, che hanno un'alimentazione continua. Che dire delle sveglie e orologi tradizionali, preferiamoli rispetto a quelli digitali che consumano energia.

Parliamo ora del vostro computer: facciamo in modo che quando non è in uso, lo schermo si oscuri, quindi impostiamolo nel modo: "Risparmio Energetico" per quanto riguarda i pc portatili togliamo la batteria quando siamo collegati alla rete elettrica, oltre che ridurre il consumo, prolunghiamo la vita al computer, scolleghiamo il modem quando non lo usiamo.

Secondo uno studio dello WWF risulta tra gli apparecchi i quali consumi in stand-by sono fra i più alti, assieme ad alcune macchine di caffè, stampanti e impianti stereo. Adoperiamo sempre a carico pieno e a basse temperature le lavastoviglie e le lavastoviglie.

Una volta finito di caricare stacchiamo i caricabatterie dalle prese, altrimenti il consumo sarà continuo. Frigoriferi e congelatori, teniamoli lontani da fonti di calore e la distanza dai muri deve essere di almeno 10cm.

Facciamo molta attenzione nell'avviare gli elettrodomestici ad alto consumo tra le 19 e le 07 del mattino, nel weekend e nei giorni festivi. Provate a seguire questi suggerimenti e la vostra bolletta della luce sarà più leggera. Io l'ho fatto.