Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha attivato, all'indirizzo web https://applicazioni.gse.it, la procedura per la presentazione delle richieste per gli impianti fotovoltaici che entrano in esercizio a partire dal 1° gennaio 2013.

Per consentire ai molti che lo vorranno di procedere alla compilazione delle istanze, il GSE ha pubblicato inoltre la Guida all'utilizzo dell'applicazione per la richiesta degli incentivi che comprende anche le Procedure applicative già rese note a fine agosto del 2012.

Il Decreto, entrato in vigore il 1° gennaio 2013, si applica agli impianti derivanti da fonte idroelettrica, geotermica, eolica, da biomasse e biogas con potenza non inferiore a 1 kW.

Il costo indicativo annuo degli incentivi è fissato a 5,8 miliardi euro. Sono previsti anche dei contingenti annuali di potenza incentivabile, relativi a ciascun anno dal 2013 al 2015, divisi per tipologia di fonte e di impianto e ripartiti secondo la modalità di accesso agli incentivi.

Gli impianti che possono accedere agli incentivi si concentrano esclusivamente su tre modalità:

- direttamente;

-attraverso l'iscrizione ai registri;

- attraverso aste al ribasso.

Per tutelare gli investimenti in corso, è previsto un periodo transitorio della durata di quattro mesi per gli impianti che entrano in esercizio entro il 30 aprile 2013 e, solo per gli impianti alimentati da rifiuti, entro il 30 giugno 2013, si potrà optare per un meccanismo di incentivazione alternativo.