Una delle spese principali relative alla propria abitazione è senza dubbio quella legata al riscaldamento da garantire nei rigidi mesi invernali. Il problema è sentito in tutta Italia ma è ovviamente al Nord che la questione si pone in modo più accentuato, a causa delle temperature mediamente più basse rispetto alle altre zone d'Italia. Uno dei sistemi per avere un notevole risparmio sulla cifra impiegata in questo settore è senza dubbio quello dell'isolamento termico.

Infatti, nonostante la spesa che può essere necessaria per applicare alla propria abitazione una buona coibentazione, sono molti i vantaggi che si possono avere nel corso degli anni dopo avere effettuato un intervento di questo tipo. Tra questi vanno anche considerate le agevolazioni fiscali che sono previste nel caso di ristrutturazioni finalizzate alla riqualificazione energetica e che prevedono una detrazione Irpef del 55%.

Per meglio valutare l'impatto di un'opera di questo tipo consideriamo una casa singola di 100 metri quadrati situata in una delle regioni dell'Italia settentrionale e priva dell'isolamento termico. In un caso simile possiamo stimare il consumo di energia annuale in circa 21.100 kWh che equivalgono ad una spesa di 1.709 Euro e ad un'emissione di 5 tonnellate di anidride carbonica.

I numeri subiscono una riduzione decisamente sostanziale se si sottopone l'abitazione all'intervento di isolamento termico dopo il quale l'energia consumata è pari a 7.596 Kwh per una spesa di 615 Euro e con 1,8 tonnellate di anidride carbonica sparse nell'atmosfera. Dati che evidenziano una diminuzione di circa il 66% di quelli precedentemente indicati.

Se ripetiamo lo stesso ragionamento di prima per un appartamento di un condominio di dimensioni analoghe (100 metri quadrati) l'energia consumata passa da 11.300 kWh a 4.633 kWh, il costo scende da 915 a 375 Euro e l'anidride carbonica emessa nell'aria è solamente nell'ordine delle 1,1 tonnellate rispetto alle 2,7 che si hanno prima dell'intervento. Insomma anche in questo caso notevoli vantaggi sia in termini economici che ecologici.

Una riqualificazione di un'abitazione a cui viene applicato l'isolamento termico può dunque portare grandi vantaggi, soprattutto nel lungo periodo. E può anche contribuire a ridurre in maniera sostanziale l'inquinamento prodotto dalle grandi città nel periodo invernale. C'è da sperare quindi che la tendenza attuale, che vede un aumento degli interventi di questo tipo, continui per migliorare il bilancio delle famiglie e la qualità dell'ambiente che ci circonda.