Grandi novità nel mondo dell'energia rinnovabile. L'azienda energetica svizzera Viteos, in collaborazione con Nolaris, ex divisione operativa dello Swiss Center For Electronics and Microtechnology, è in procinto di realizzare sul Lago di Neuchatel in Svizzera, tre isole solari galleggianti, che dovrebbero essere operative nei primi mesi del prossimo anno.

Le tre strutture galleggianti circolari hanno un diametro di circa 25 metri e ciascuna di esse sarà interamente ricoperta da 100 pannelli fotovoltaici e collegata alla terraferma attraverso appositi cavi per la trasmissione dell'energia prodotta. Obiettivo del progetto è l'aumento di produzione di energia di circa 80 milioni Kwh nel periodo di dieci anni.

Il progetto è stato preceduto, nel 2009, da appositi test che sono stati effettuati negli Emirati Arabi e che si basavano sull'installazione di un'unica isola galleggiante del diametro di 80 metri. L'isola è stata disposta all'interno di un bacino artificiale circolare, onde consentirne i movimenti di galleggiamento e testarne l'efficacia e la precisione.

La caratteristica saliente di una Solar Island consiste nel suo moto di rotazione autonomo e nella sua funzione di allineamento automatizzato dei pannelli rispetto alla angolazione dei raggi solari, movimenti pensati e realizzati allo scopo di garantire che i pannelli nel corso della giornata presentino sempre il giusto posizionamento rispetto al Sole, assicurando così una esposizione ottimale e la massima ottimizzazione dei livelli di approvvigionamento energetico. In pratica sono state realizzate pensando al comportamento tipico dei girasoli.

Si prevede che le tre isole solari restino in funzione nella location individuata sul Lago di Neuchatel per un periodo di almeno 25 anni.