C'è un settore che non conosce crisi ed è sicuramente quello dell'energia rinnovabile, a dimostrazione che l'innovazione e la ricerca pagano sempre.

La rivista Scientific Reports ha recentemente pubblicato l'innovazione realizzata da un gruppo di ricerca internazionale guidato dall'Università di Stanford riguardante una nuova frontiera tecnologica in materia di pannelli solari. Si tratta di nuovi pannelli adesivi e flessibili che possono essere incollati su qualsiasi tipo di superficie senza compromettere il rendimento energetico.

Nella fattispecie, la rivoluzione tecnologica consiste in semplici pellicole flessibili che, a differenza dei tradizionali pannelli che vanno montati su pannelli rigidi, possono adattarsi ad ogni tipo di materiale e pertanto essere incollati su abbigliamento, sui telefonini, sui tablet, ovunque possano aderire bene.

Con le pellicole sarà possibile termo stampare, quindi i pannelli potranno essere incollati su tutte le superfici, mantenendo un elevato rendimento energetico.

Il gruppo di ricerca garantisce la fattibilità commerciale del prodotto e la qualità dell'innovazione, che apre un mercato potenziale incredibile e permette uno sviluppo di massa di una tecnologia che sempre più farà parte della nostra vita quotidiana. Sono già presenti sul mercato prodotti che riportano mini pannelli solari utili a garantire energia per fabbisogni minimi come zaini, carica batterie e altro ancora, ma la tecnologia adesiva permetterà un utilizzo massiccio del solare e cambierà probabilmente il nostro modo di sfruttare l'energia pulita.