Troppo spesso non prestiamo attenzione ai nostri consumi di energia elettrica. Ci limitiamo a pagare la nostra bolletta lamentandoci per quanto sia cara, senza fare attenzione a quali sono i nostri principali consumi e cercare quindi di ritoccarli un po' per risparmiare.

Sicuramente la scelta dell'operatore è importante. Trovare un fornitore che ci offra una promozione vantaggiosa in base a quelle che sono le nostre effettive esigenze è fondamentale.

Poca attenzione prestiamo però ad alcuni accorgimenti che ci permetterebbero di risparmiare sul consumo di energia elettrica. Vediamone alcuni:

- Controllate spesso il contatore per visionare i vostri effettivi consumi e fare dunque un monitoraggio di come cambiano in base alle vostre abitudini di vita

- Fate attenzione a spegnere le luci delle stanze di casa quando non servono

- Non lasciate in standby lo schermo della tv o del vostro pc ma sforzatevi di premere il tasto di accensione e spegnimento

- Usate LCD inferiori a 42", consumano fino a 800 W

- Evitate di lasciare la batteria inserita nel Pc se il computer è attaccato alla presa della corrente elettrica. Il consumo altrimenti sarà del 15% in più rispetto all'ipotesi che la batteria non sia inserita

- Evitate di lasciare i carica batteria dei cellulari attaccati alla presa della corrente

- Sostituite le lampadine di casa con quelle a basso consumo energetico

- Usate lampadine a LED 220 per l'illuminazione esterna

- Quando potete, utilizzate lampade piccole a zona, come ad esempio sul comodino o sulla scrivania invece del lampadario

- Nono riscaldate il vostro forno elettrico prima della cottura perché, rispetto a quello a gas, riscalda molto più velocemente

- Quando fate il bucato in lavatrice orientatevi il più possibile sui lavaggi al massimo di 40 gradi ed evitate i mezzi carichi

Per quanto riguarda in particolare gli elettrodomestici, tenete presente che sono proprio questi ad incidere più pesantemente sulla vostra bolletta, per circa l' 80%. A consumare di più sono in particolare scaldabagno, frigorifero, lavatrice, televisione, lavastoviglie e forno elettrico. Quando vi accingete all'acquisto di un elettrodomestico orientatevi dunque su uno a basso consumo energetico. Nel loro utilizzo tenete presente della fascia oraria. Conviene sempre accendere lavatrice o lavastoviglie quando il costo si riduce, in base alla tariffa che abbiamo scelto con il nostro operatore. Per quanto riguarda lo scaldabagno, il cui consumo si fa sentire pesantemente in bolletta, cercate di posizionarlo in zone più isolate rispetto all'esterno e preferibilmente vicino alla vasca da bagno o al lavandino.

Ricordate poi che i consumi in standby sono presenti anche quando gli apparecchi elettrici sono spenti influenzando i costi di bolletta dell'11%. Staccate dunque gli apparecchi elettrici quando non servono e cercate di usare la multi presa con interruttore per più apparecchi. In questo modo sarà semplice spegnerli contemporaneamente. Non siete convinti? Acquistate allora un wattmetro a basso costo per misurare gli apparecchi di casa quando sono in standby. Resterete sorpresi..e non dimenticate infine di prestare attenzione al monitoraggio del vostro contatore, non limitatevi semplicemente a pagare la bolletta e a lamentarvi del costo eccessivo!