Produrre energia elettrica attraverso il solare fotovoltaico sta diventando uno dei progetti sempre più ambiti, tanto che sono in molti ad essere convinti che già a partire dal prossimo anno, in diverse zone d'Italia, questa fonte alternativa potrà arrivare a raggiungere la "Grid parity", ovvero il punto in cui 1 kW/h (chilowattora) di energia elettrica generata dal sole avrà lo stesso costo di 1 kW/h prodotto bruciando risorse fossili.

La dimostrazione di ciò è data anche dai numerosi progetti che man mano stanno prendendo vita è l'installazione di impianti sempre più evoluti capaci di aumentare sempre più il limite di potenza installata.

Il nuovo parco solare entro il 2015 verrà installato in Serbia: si chiamerà Neper Solar Park. Il progetto prevede una compartecipazione tra il Governo di Belgrado e una società privata: migliaia di pannelli fotovoltaici verranno istallati in 100 parchi, coprendo una superficie complessiva di 3.000 ettari, con una potenza installata pari alla capacità elettrica di una centrale a combustibili fossili di media grandezza.

I numeri per portare a termine questo progetto sono ingenti: si parla di 1.28 miliardi di euro d'investimento, 800 posti di lavoro da impiegare anche negli stabilimenti per la produzione dei pannelli e degli inverter. L'unica incognita è quella di riuscire ad individuare il luogo adatto dove far sorgere questo ambizioso disegno; l'ideale sarebbe quello di un sito che sia ben collegato alla rete elettrica e con una buona esposizione ai raggi del sole.

Comunque il progetto prevede che il parco solare entri in funzione entro il 2015. Purtroppo per quella data il suo record potrebbe essere superato; è previsto per quella data l'entrata in funzione di un progetto analogo: il Westlands Solar Park negli Usa che con una potenza di 2.700 Mw, più o meno quanto riesce a generare una centrale nucleare.