Le energie rinnovabili dovranno crescere nei prossimi anni, promuovendo un mix energetico da fonti pulite: "È un obiettivo fondamentale per il futuro del pianeta, e sono in gioco anche gli interessi di molte imprese italiane".

A dirlo è Giulio Terzi che, in occasione della pubblicazione del rapporto dell'Ispi e della fondazione FareFuturo "La politica estera dell'energia. L'Italia, la sicurezza energetica e gli interessi nazionali", ha espresso la sua opinione promuovendo l'efficienza energetica e l'economia verde come "fattori di crescita e settori in cui le nostre aziende hanno una straordinaria capacità di innovare e di proporre soluzioni all`avanguardia". Proprio in quest'ottica il Ministro si pone in modo del tutto favorevole al prossimo Expo di Milano, evento mondiale da sfruttare al massimo per la sezione dedicata al tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita", vetrina unica ed irripetibile per mettere in evidenza le eccellenze italiane in tema di rinnovabili.

Secondo la visione del ministro, per il prossimo futuro occorrerà promuovere "un mix più equilibrato, con un peso crescente di fonti rinnovabili", nonostante la voce degli idrocarburi resterà ancora per diversi anni la principale fonte di energia. L'obiettivo è sostituirle in ottica di migliore efficienza energetica attraverso le energie pulite.