La tutela del consumatore è l'obiettivo dell'accordo siglato dall'Antitrust e dall'Aeeg (Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas), che collaboreranno per garantire al cittadino l'efficienza del mercato energetico.

L'intesa recepisce le disposizioni del cosiddetto "terzo pacchetto energia", un insieme di norme approvato dall'Europa nel 2009, volto a regolamentare il mercato energetico in base ai criteri di integrazione e trasparenza. In particolare, il pacchetto indica la separazione fra i proprietari delle reti infrastrutturali e gli utilizzatori delle stesse come condizione per una reale liberalizzazione del mercato.

Aeeg e Antitrust vigileranno insieme sull'applicazione delle nuove disposizioni scambiandosi, laddove necessario, informazioni sulle istruttorie avviate in materia di pratiche commerciali scorrette e di concorrenza. È prevista l'istituzione di specifiche commissioni congiunte che esamineranno i casi di volta in volta presentati.

I due enti si occuperanno, ad esempio, dei reclami e dei casi di conciliazione fra i consumatori e le compagnie, spesso gravati da procedure burocratiche farraginose e da scarsa chiarezza. Cambiare operatore, cambiare tariffa, passare dal mercato libero al servizio di maggior tutela, ad esempio, sono gli ambiti in cui l'utenza subisce più disservizi e anche quelli sui quali le due Authority lavoreranno insieme.