Sono passi da gigante quelli compiuti dall'eolico nella copertura del fabbisogno energetico. L'azienda tedesca Timber Tower propone al mercato un nuovo concept che sostituirà anche le pale eoliche trazionali in acciaio. L'idea nasce da una nuova struttura più ecologica: una pala in legno alta 200 metri che produrrà il 30-40% di energia in più.

L'uso del legno abbatte il costo di costruzione del 20% rispetto alle torri convenzionali portando il costo dell'energia a 5 cent/kWh. Un prezzo molto vicino a quello offerto dalle "convenienti" centrali nucleari. Non solo, il legno utilizzato ha certificazione PEFC, ovvero la garanzia che la materia prima è sostenibile e prodotta da aziende economicamente e socialmente responsabili nella gestione forestale. Le pale in legno sono trasportabili in piccole sezioni (per poi assemblarle in loco) e ricoperte da materiale plastico per proteggerle dalle intemperie, garantendone così un ciclo di vita ventennale.

Anche la città di Hannover ha approvato il progetto, infatti, è in costruzione una pala alta 140 metri. Quei 30 metri addizionali (l'altezza media delle torri è 110 metri, ndr) permetteranno alla turbina di produrre più energia pulita rispetto alla norma grazie ai venti di quota.