Per capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell'energia eolica bisogna come prima cosa cercare di capire come avviene la produzione di energia attraverso il vento. Il meccanismo in realtà è riassunto dal semplice movimento delle pale eoliche, i dispositivi energetici finalizzati all'impiego di questa energia green. Il funzionamento è molto semplice: l'energia cinetica del vento urta contro le pale che, muovendosi, producono energia elettrica o meccanica.

I vantaggi prodotti dell'energia eolica, e da tutte le altre forme di energie rinnovabili, si sono riversati anche nella gestione delle utenze domestiche. Infatti la possibilità di alternare la normale corrente elettrica con altre forme di energia green sembra essere un toccasana anche per le tasche degli italiani. A rafforzare questo vantaggio economico si è aggiunta anche la maturazione di una maggiore sensibilità ambientale che ha progressivamente toccato le coscienze di molti utenti.

Da leggere: Energia eolica: l'Europa si prepara ad attuare una nuova strategia

Energia green: qual è la risposta del mercato energetico?

La nuova tendenza del mercato energetico è stata immediatamente fiutate dai principali operatori energetici del mercato, che hanno subito ampliato il numero delle offerte per l'energia elettrica con tariffe che prevedono l'impiego di risorse rinnovabili, tutte dotate di specifiche certificazioni. La formula si è rivelata subito vincente, riuscendo a soddisfare non solo il bisogno di risparmiare di molti utenti, ma anche la ricerca di formule energetiche a basso impatto ambientale.

I vantaggi dell'energia eolica

Come avviene per tutte le fonti rinnovabili, anche l'impiego dell'energia eolica comporta dei grandi vantaggi. Il primo riguarda proprio la possibilità di ridurre al minimo l'impatto ambientale grazie all'impiego di una fonte energetica inesauribile: il vento. Questo spiegherebbe la continua crescita e diffusione delle centrali eoliche in tantissime zone della terra e soprattutto in alcune zone d'Italia, particolarmente esposte alle correnti.

Il secondo vantaggio riguarda proprio la natura di questa risorsa: la sua presenza fissa ed inesauribile che può garantire una produzione di energia quasi costante. Infatti, a differenza del fotovoltaico che ovviamente dipendente dalla presenza della luce solare, il vento è un fattore costante sia durante il giorno che durante la notte.

Inoltre il territorio occupato da un impianto eolico è reversibile e quindi facilmente riutilizzabile per altri tipi di interventi. A questa flessibilità di utilizzo si aggiungono anche i bassi costi di realizzazione e manutenzione dell'impianto. Infatti il costo per ogni kW prodotto in zone molto ventose, è piuttosto basso.

Quali sono gli svantaggi dell'energia eolica?

Anche in questo caso esistono dei punti critici, infatti uno dei principali svantaggi dell'energia eolica si riflette proprio sulla componente estetica. Per molti infatti, l'impatto visivo dei "wind-farm" non è conciliabile con la tutela paesaggistica. Il disturbo visivo è meno accentuato nel caso dei piccoli impianti eolici, ovviamente meno vistosi.

Altri limiti possibili, non certo insormontabili, potrebbero essere rappresentati dalla rumorosità delle pale in movimento, soprattutto se la centrale eolica è situata nelle immediate vicinanze di centri abitati. Un altro aspetto negativo è costituito dalle possibili interferenze sugli impianti di telecomunicazioni esistenti.

Un ostacolo per lo sviluppo dell'energia eolica era costituito fino a poco tempo fa dall'assenza di incentivi e da un sistema burocratico non certo incoraggiante. Per fortuna qualcosa è cambiato anche grazie all'intervento delle Istituzioni europee che hanno fornito delle direttive ai tutti gli Stati membri dell'Unione.