Iniziare a risparmiare energia significa occuparsi di diversi aspetti legati alle proprie abitudini di consumo. Tra questi c'è la scelta della migliore tariffa energia, quella più adatta alle proprie esigenze.

Mercato tutelato o mercato libero?

Le liberalizzazioni del mercato dell'energia elettrica e del gas, datate rispettivamente 2007 e 2003, hanno permesso ai consumatori italiani di ridurre i costi della propria bolletta luce e gas di oltre 300 euro all'anno. Il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero (e viceversa) non ha costi e può essere effettuato in ogni momento. Tutte le pratiche burocratiche legate al cambio saranno gestite dal nuovo operatore. Le uniche spese da affrontare, qualora previste, sono quelle relative a depositi cauzionali o altre garanzie.

Prezzi energia

Il costo finale della bolletta è composto in realtà da diverse voci di spesa. Alcune di queste sono fisse, come le imposte e le tariffe dei servizi di rete. Le prime sono fissate a livello nazionale (sia le accise che l'IVA), le seconde sono stabilite ogni trimestre dall'Aeeg, l'Authority per l'Energia, per l'utilizzo delle infrastrutture di distribuzione da parte degli operatori.

L'Aeeg fissa anche, con la stessa periodicità, i costi delle cosiddette "componenti energia", ovvero i costi delle materie prime elettricità e gas naturale. Il vantaggio degli utenti del mercato libero consiste nella possibilità di risparmiare proprio su questa voce di spesa, sulla quale gli operatori propongono diverse offerte e sconti. Il costo della componente energia incide per quasi il 50% sull'intera bolletta: il risparmio su questo si tradurrà in una consistente riduzione del totale da pagare.

Tariffa monoraria o bioraria? Dual fuel o single fuel?

Quanto e quando consumate energia? È questa la domanda da porsi per trovare la migliore tariffa e iniziare a risparmiare. Se i vostri consumi si concentrano almeno per il 75% durante le ore serali e nel weekend, vi converrà optare per una tariffa bioraria, in base alla quale l'energia costa meno la sera e nel fine settimana. Viceversa, se usate elettrodomestici e caldaia principalmente durante il giorno, sarà meglio adottare una tariffa monoraria, con un prezzo unico al kWh per tutta la giornata.

Alcuni operatori, inoltre, permettono di sottoscrivere contratti dual fuel. In questo caso la fornitura di luce e gas sarà attivata presso una sola compagnia, e si pagherà in un'unica bolletta. Le offerte dual fuel sono più diffuse nel mercato libero, dove sono spesso associate a promozioni che consentono un maggiore risparmio.

I servizi on line per la scelta delle tariffe

Come orientarsi allora nella scelta? Basta prestare attenzione alle pubblicità? Meglio affidarsi ai servizi on line specializzati, come il portale di confronto tariffe di SuperMoney che permette di valutare in pochi click le offerte di decine di operatori. Anche l'Aeeg mette a disposizione dei consumatori una serie di servizi utili per trovare le migliori tariffe e per difendersi in caso di pratiche commerciali scorrette da parte delle compagnie. Tra questi troviamo:

- Trova Offerte, un database aggiornato con le tariffe energia in corso di validità;
- La bolletta spiegata, la guida dettagliata alla lettura delle bollette della luce e del gas;
- Sportello del consumatore, call center a cui rivolgersi per informazioni, assistenza e tutela;
- Atlante dei diritti del consumatore di energia, vademecum generale in cui si trova anche un glossario dei termini tecnici spesso presenti su contratti e bollette;
- Schede informative sul bonus elettrico e sul bonus gas, concessi ai nuclei a basso reddito per ridurre l'impatto delle utenze sul bilancio familiare.