Per evitare di ricevere delle bollette luce e gas dagli importi troppo elevati dovrai prestare attenzione non solo alla scelta della compagnia energetica e delle tariffe, ma anche alle tue abitudini di consumo, cercando ad esempio di evitare inutili sprechi e di ottimizzare il più possibile l'impiego delle risorse. Se nonostante questo dovessi continuare a ricevere bollette ancora troppo care potrai allora rivolgerti al tuo fornitore di luce e gas chiedere una rettifica dei consumi.

Grazie alla consulenza degli esperti di energia SuperMoney ti spiegheremo cosa dovrai fare nel caso in cui i tuoi consumi reali siano ben al di sotto di quanto effettivamente fatturato. Qui di seguito potrai trovare degli utili suggerimenti da seguire in questi spiacevoli casi. Cominciamo subito!

Bolletta gas troppo alta: cosa fare?

Fare l'autolettura del contatore è sempre utile, perché ti consente di pagare esattamente la quantità di materia energetica consumata. Se per i consumi di energia elettrica l'operazione è facilitata dall'installazione dei contatori elettronici di nuova generazione, capaci di rilevare automaticamente il livello dei tuoi consumi, per il gas non è così. Infatti per non ricevere delle bollette gas troppo alte, dovrai ricordarti di comunicare i consumi al tuo operatore.

Ricorda che la lettura dei contatori del gas spetta ai distributori ed è obbligatorio effettuarla almeno una volta all'anno. I dati rilevati vengono poi inoltrati ai venditori, che provvedono all'emissione della fattura. L'autolettura è invece consentita a tutti gli utenti che non dispongono ancora di un contatore elettronico. I dati devono essere comunicati al distributore e valgono ai fini della fatturazione, anche se questo non esime il distributore dal suo obbligo di lettura periodica.

Con il conguaglio, il venditore provvederà invece a stornare quanto eventualmente pagato in eccesso, in base al confronto tra la stima e il consumo effettivo. Per evitare bollette da capogiro, l'Aeeg - Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas - ha stabilito che l'importo totale del conguaglio può anche essere rateizzato.

Quando contattare il servizio clienti?

Che fare, però, se ci si accorge che i propri consumi sono nettamente al di sotto della stima nonostante la comunicazione periodica dei consumi? Il primo passo è rivolgersi al servizio clienti della compagnia per segnalare il problema. Nei casi più gravi puoi anche inoltrare un reclamo all'operatore di luce e gas. In questo  caso dovrai chiarire il motivo della tua richiesta – ovvero la rettifica dei consumi di luce e gas – inviare una comunicazione in forma scritta tramite raccomandata A/R. Ricorda che potrai anche utilizzare l'apposito modulo scaricabile dal sito della compagnia.

La risposta motivata e dettagliata della compagnia energetica dovrà pervenire entro 40 giorni. Se il venditore ammette l'errore nella fatturazione avrai diritto al rimborso che verrà disposto tramite accredito in bolletta, entro 90 giorni. Scaduto questo termine, scattano degli indennizzi automatici per il ritardo (20 euro fra i 90 e i 180 giorni, 40 euro fra i 180 e i 270 giorni, 60 euro oltre i 270 giorni).

In merito ai moduli e alle procedure da seguire per inoltrare la tua richiesta di rettifica ti proponiamo alcuni esempi dei servizi messi a disposizione da alcune compagnie energetiche.

Richiesta di rettifica bolletta gas Eni

Le possibili soluzioni prevedono:

· compilazione dell'apposito modulo disponibile presso i negozi della rete in franchising Energy Store Eni;

· l'invio di una comunicazione scritta a Eni S.P.A Corrispondenza Clienti – Casella Postale 71 - 20068 PESCHIERA BORROMEO (MI);

· l'invio di un fax al numero 800.91.99.62 (fax verde), attivo 24 ore su 24;

· compilazione del modulo di segnalazione scaricabile direttamente dal sito.

Richiesta di rettifica bolletta gas Enel

Accedendo alla sezione del sito dedicata alla modulistica potrai caricare alcuni moduli utili per le tue richieste al Servizio Elettrico Nazionale. Anche in questo caso potrai decidere la modalità di invio:

· tramite una comunicazione scritta che andrà inviata per via postale al Servizio Elettrico Nazionale Casella Postale 1100 - 85100 Potenza;

· inviando un fax al Numero 800 900 150;

· recandoti di persona presso un Punto Fisico o un Punto Fisico Negozio Partner.