Il nuovo Decreto Sviluppo (decreto legge n. 83/2012), entrato in vigore il 26 giugno, ha introdotto delle importanti modifiche per quanto riguarda i bonus per gli interventi di ristrutturazione e di efficienza energetica. La detrazione del 36% per i lavori di ristrutturazione è passata al 50% con un tetto massimo che è raddoppiato da 48.000 a 96.000 euro. Per quanto riguarda la detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici,invece, fino al 31 dicembre 2012 rimarrà al 55%, per poi scendere al 50% per i lavori che si effettueranno tra il 1^ gennaio 2013 e il 30 giugno 2013.

A partire dal primo gennaio 2013, dunque, gli interventi di riqualificazione energetica verranno assimilati a quelli di ristrutturazione. Ma per il 2012 cosa è cambiato? A spiegarlo è stato il sottosegretario all'Economia Vieri Ceriani che, rispondendo ad un'interrogazione alla Camera, ha dato delle precisazioni in merito alle modifiche della detrazione fiscale per le ristrutturazioni edilizie e per il risparmio energetico.

Ceriani ha spiegato che per tutti gli interventi di ristrutturazione realizzati tra il 1^ gennaio 2012 e il 25 giugno 2012 si applica la detrazione del 36% con un limite massimo di 48mila euro. Per tutti gli interventi partiti il 26 giugno o per quelli iniziati prima, ma non ancora conclusi e che comportano ulteriori pagamenti dopo il 26 giugno stesso, (fa fede la data del bonifico), si applica la detrazione del 50% per un ammontare massimo di 96.000 euro.

In poche parole, il 26 giugno è la data che fa da spartiacque tra l'applicazione della vecchia detrazione (36%) e quella nuova (50%). Per i lavori già iniziati fa sempre fede la data di pagamento delle spese, anche se i lavori erano in corso il 26 giugno: per tutti i bonifici successivi a quella data è possibile usufruire di del nuovo regime di imposta, per le spese precedenti, invece, si rimane nel regime precedente.

Sul sito di ENEA è disponibile la procedura telematica per inviare la documentazione necessaria per beneficiare della detrazione del 55% per i lavori di ristrutturazione finalizzati al risparmio energetico e che si concluderanno entro il 2012. È necessario inviare telematicamente entro 90 giorni dalla fine dei lavori, l'attestato di qualificazione energetica e la scheda descrittiva degli interventi realizzati.