A seguito di un accordo tra Enel e le Associazioni dei consumatori, la società si impegna a dare un contributo straordinario a tutti gli intestatari di una fornitura per l'energia elettrica cha hanno subito dei disagi a causa dell'emergenza neve dello scorso febbraio.

L'intesa tra Enel e i Consumatori (ACU, Adiconsum, Adoc, ADUSBEF, Assoconsum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori), prevede che tutte le famiglie che hanno un contratto di fornitura elettrica con Enel e Enel Energia coinvolte nei blackout di febbraio, ricevano un contributo straordinario da parte dell'azienda.

Il contributo, che si aggiunge all'indennizzo già previsto dall'Aeeg, è commisurato alla durata dell'interruzione dell'elettricità e dovrà essere pari a un valore di 90 euro ogni 24 ore successive a tre giorni e mezzo di stacco, per un massimo di 650 euro.

L'annuncio è arrivato oggi e rappresenta una presa di "responsabilità sociale" importante da parte di Enel nei confronti dei suoi clienti. "L'accordo siglato con Enel - ha spiegato Pietro Giordano, segretario di Adiconsum - è il primo accordo di Social Responsibility siglato da un'azienda di servizio con le Associazioni Consumatori. Questo accordo rappresenta un segnale importante per lo sviluppo della tutela collettiva dei consumatori".

Per richiedere le somme, tutti gli interessati dovranno inoltrare una richiesta tramite le associazioni firmatarie. I moduli per la richiesta saranno disponibili presso le sedi delle Associazioni dei Consumatori aderenti all'accordo a partire da lunedì 16 luglio. Le domande dovranno essere inoltrate entro il 31 dicembre 2012.