Gli aumenti per le bollette dell'energia non sembrano essere ancora finiti. Secondo le stime di Nomisma, società che opera a livello locale e nazionale nella ricerca economica, a luglio il costo di luce e gas vedrà un ulteriore incremento. In particolare si prevede un aumento dell'1,5% per la bolletta elettrica e del 2% per il gas.

Il presidente di Nomisma Energia, Davide Tabarelli, ai microfoni di "L'economia in tasca - Gr Rai" ha spiegato: "Dal 1 luglio gas e elettricità aumenteranno ancora per effetto dei prezzi delle materie prime registrati nei mesi passati".

Nel caso in cui queste stime vengano confermate dall'Autorità dell'Energia, si tratterrebbe del terzo aumento consecutivo per le bollette energetiche dall'inizio dell'anno. I nuovi rincari, dunque, sommati a quelli precedenti, andrebbero a pesare ancora di più sulle tasche delle famiglie italiane. "Ancora aumenti purtroppo - ha continuatoTabarelli - ma già da ottobre vedremo riduzioni: il calo delle quotazioni del petrolio porterà a riduzioni di tariffe nel quarto trimestre sul gas e anche un po' sull'elettricità".

Il presidente di Nomisma Energia ha anche dato qualche buona notizia per gli automobilisti affermando che "i prezzi dei carburanti stanno scendendo perché a livello internazionale il prezzo del petrolio finalmente cala, si trascina al ribasso anche il prezzo internazionale della benzina, e pertanto alla pompa avremo delle riduzioni nei prossimi giorni di 5-10 centesimi".