Il futuro dei servizi energetici è sul web. A dirlo è lo studio annuale di Accenture sulle abitudini di consumo e sul grado si soddisfazione di 10.000 consumatori verso i propri fornitori. L'indagine ha delineato un profilo di consumatore non solo piuttosto informato sulle offerte di energia, ma anche molto interessato ai servizi e ai prodotti offerti on line dai fornitori di energia elettrica.

La maggior parte degli intervistati (il 57% a livello globale e il 60% in Italia) ha affermato di preferire utilizzare strumenti di comunicazione on line per operazioni come il cambio dell'indirizzo o la spedizione delle fatture, mentre è ancora più alta la percentuale (71% la media globale, 82% in Italia) di coloro che preferiscono ricevere le fatture della bolletta luce tramite email.

L'indagine ha rilevato anche che un utilizzo crescete dei social media per la comunicazione con i fornitori. In Italia, in particolare, questo metodo di interazione sembra essere molto diffuso: il 43% degli italiani, infatti, ha dichiarato di aver intenzione di utilizzare i social network per interagire col proprio fornitore, una percentuale più elevata rispetto alla media degli altri Paesi "maturi", che si aggira intorno al 29%.

Considerando queste tendenze manifestate dai consumatori, lo studio ha messo in evidenza come le aziende che implementeranno i loro servizi e i loro prodotti on line, avranno nei prossimi anni una concreta possibilità si crescita. Un altro dato importante emerso dalla ricerca Accenture mostra come il 57% degli intervistati (il 60% in Italia), siano anche interessati a prodotti e materiali che permettono un risparmio energetico, mentre il 33% a livello globale e il 44% a livello nazionale ha dichiarato di guardare con attenzione a soluzioni basate sulle energie rinnovabili. Per questo motivo e per avere un risparmio in bolletta, il 25% di essi sta considerando di cambiare fornitore nei prossimi mesi. Il 28% degli italiani, che anche dall'indagine di Nextplora si dimostrano informati e favorevoli al fotovoltaico, sarebbero intenzionati a passare a un altro gestore. È evidente che le aziende che propongono tariffe e servizi on line risultano avvantaggiate: le offerte sul web, infatti, sono generalmente più vantaggiose per i clienti, perché permettono di risparmiare tempo e sul costo finale della bolletta.

Per scegliere la tariffa più conveniente per sé rispetto alle proprie esigenze, consultare il servizio di confronto di SuperMoney può essere molto utile, perché permette di comparare le offerte di molti gestori tra cui Sorgenia, Enel Energia, Eni e molte altre ancora.