Da Enel, società che fornisce energia elettrica e gas, è arrivato un importante annuncio per i propri utenti. "In questi giorni sta circolando, da un indirizzo apparentemente riferito ad Enel, una e-mail dal contenuto ingannevole". Enel, denunciando in questo modo la minaccia informatica che circola sul web in questi giorni, spiega "Con la promessa di ricevere un rimborso sulla bolletta, il destinatario è invitato a compilare un modulo con i propri dati personali. Questa e-mail non è stata inviata né da società del Gruppo Enel né da società da essa incaricate".

Tutti coloro che ricevono un'email con questo tipo di contenuto, dunque, non devono fornire i propri dati, perché si tratta di un vero e proprio tentativo di phishing (furto di dati), simile a quelli che spesso si verificano a danno dei clienti delle banche.

Nella nota si legge: "Si tratta di un tentativo illegale di estorcere i dati personali dei destinatari, simile a quelli più volte denunciati da Poste o istituti bancari. Seguendo infatti le istruzioni riportate, il cliente si collega al sito del truffatore e gli trasmette le proprie informazioni personali che potrebbero essere successivamente utilizzate in modo illecito".

Enel, infine, fa sapere che "sta provvedendo a tutelarsi nelle sedi più opportune e invita chiunque riceva questo falso messaggio a non dar seguito alla richiesta di dati".