Efficienza energetica: 100 milioni dal Ministero dell'Ambiente per Comuni del Sud

-

I finanziamenti per l'efficienza energetica del Ministero dell'Ambiente riguarderanno 84 piccoli Comuni del Sud Italia.

immagini

Comuni Sud: i finanziamenti del Ministero dell'Ambiente Ministero dell'Ambiente

Saranno 84 i Comuni del Sud Italia che riceveranno dal Ministero dell’Ambiente 100 milioni di euro per la realizzazione di interventi di efficietamento energetico per scuole, municipi, strutture sportive e altri edifici pubblici.

Al bando promosso dal ministero hanno risposto 700 progetti per un totale complessivo di 800 milioni di euro. I progetti hanno mostrato un grado di innovazione tecnologica elevato e la propensione all’utilizzo di materiali ad elevata compatibilità ambientale. Si conferma in questo modo l'interesse crescente dei territori rispetto alle tematiche dello sviluppo sostenibile e dell’energia “verde”.

La valutazione del ministero ha visto assegnare le risorse ai Comuni con meno di 15.000 abitanti, che costituiscono una delle realtà principali dell’economia delle regioni del Mezzogiorno italiano. Molto spesso, si tratta, inoltre, di Comuni di notevole valore culturale, artistico e architettonico.

Gli interventi che godranno dei finanziamenti del Ministero dell’Ambiente, verranno sostenuti da fondi strutturali previsti dalla programmazione 2007-2103 (POIn Energia) e avranno come obiettivo una riduzione dei consumi sulle bollette energetiche dei Comuni, permettendo quindi di alleggerire anche dei bilanci delle amministrazioni locali.

Il ministro dell’Ambiente Clini ha affermato: “Gli investimenti per l'efficienza energetica rappresentano il primo, fondamentale tassello della transizione verso economie locali a bassa intensità di carbonio strutturando sistemi territoriali ed elevate prestazioni energetiche in grado di trainare la green economy. Questi interventi inoltre innescano processi virtuosi presso le pubbliche amministrazioni che possono accedere alle risorse solo proponendo progetti di elevata qualità e mettendo in campo adeguate soluzioni tecniche e amministrative”. 

TAG luce e gas, energia rinnovabile

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento