Le spese per le bollette di luce e gas per i consumatori sono state piuttosto elevate. Dopo i rincari del primo trimestre dell'anno, annunciati e confermati dall'Aeeg, tra pochi giorni saranno rese note anche le stime del possibile rincaro previsto per il prossimo trimestre. Questa volta, però, potrebbe esserci una buona notizia, almeno per quanto riguarda i consumi di gas. Dopo l'aumento del 2,7% del primo semestre il prezzo del gas dovrebbe diminuire. Per quanto riguarda l'energia elettrica, invece, pare che non ci sarà da attendersi alcun calo dei prezzi (l'aumento per i primi tre mesi dell'anno era stato del 4,9%).

Per ora si tratta solo di ipotesi, ma gli utenti sperano di poter tirare un sospiro di sollievo almeno sulla bolletta gas. Il calo del prezzo del gas dovrebbe essere dovuto al cambiamento delle modalità di calcolo previsto nel decreto Liberalizzazioni. Nel testo del decreto, infatti, è contenuto un articolo che prevede di adeguare il prezzo del gas in Italia al livello dei Paesi europei per i clienti domestici, utenze relative ad attività socio-assistenziali, clienti civili e non civili con consumi inferiori a 50 mila metri cubi annui. Secondo l'Aeeg, queste nuove disposizioni, nel trimestre aprile-giugno, potrebbero portare a una diminuzione delle tariffe calcolata tra lo 0,5% e lo 0,7% rispetto ai prezzi calcolati con la metodologia attuale.

Per l'elettricità, invece, il rincaro è assicurato a causa dell'aumento del prezzo del petrolio e per le spese relative alle energie rinnovabili.

Per chi volesse cercare di risparmiare sui consumi energetici, la scelta della giusta compagnia e della tariffa più adeguata alle proprie esigenze appaiono due fattori essenziali. Per questo consultare il sito di SuperMoney può essere molto utile perché permette di confrontare molte tariffe di numerosi operatori sul mercato tra cui, Sorgenia, Enel energia, Eni e molti altri ancora.