Per i costi dell'energia sarà un anno da record. Qualche giorno fa Federconsumatori aveva denunciato i continui aumenti sulla bolletta del gas, che quest'anno dovrebbe essere la più cara dal 1996. Ora è il turno della bolletta dell'energia elettrica. Secondo le stime dell'associazione dei consumatori, nel 2012 anche i costi relativi all'elettricità raggiungeranno la cifra record di 470 euro, già registrata nel 2008. Una famiglia media a fine anno si troverà infatti a pagare per i consumi di elettricità circa 467 euro.

Secondo le stime del Creef, Centro ricerche economiche educazione e formazione di Federconsumatori, una famiglia tipo che consuma 2700 kw/h all'anno, nel 2012 supererà la spesa del 2011, che si era attestata 436,86 euro e arriverà a toccare i 467,23 euro. Si tratta di un aumento di 31 euro (+6,9%), che tiene conto anche del rincaro di 22 euro annunciato dall'Aeeg nel mese di gennaio. È da mettere in evidenza come i prezzi della bolletta luce negli ultimi anni abbiano avuto una tendenza costante alla crescita. Solo nel 2004 e nel 2010 si è avuta una leggera flessione, mentre in tutti gli altri anni si sono registrati degli aumenti. La bolletta della luce, nel 2000, veniva a costare circa 310 euro, 157 euro in meno di quella prevista per quest'anno.

Il costo delle spese di luce e gas, quindi, non solo continuerà a pesare sulle famiglie per tutto il 2012, ma si prospetta ancora più difficile da sostenere. La spesa complessiva per un nucleo familiare tipo, sommando le stime del Creef, sarà di circa 1743 euro annui. Per quanto riguarda gli aumenti relativi all'elettricità, secondo Federconsumatori, "per alleviare questi costi, è necessario che il Governo intervenga modificando il meccanismo di sostegno alle fonti rinnovabili, che incide per il 14% sulla bolletta elettrica delle famiglie. Quest'ultimo, a nostro parere, dovrebbe essere pagato attraverso la fiscalità generale".

Per tutte le famiglie che vogliono cercare di risparmiare sulle bollette di luce e gas può essere molto importante anche la scelta della società di fornitura. A questo proposito, il consiglio è di confrontare le tariffe proposte dalle aziende attraverso il servizio di SuperMoney, che permette di comparare le offerte di molti operatori, tra cui Eni e Enel Energia e di trovare quella più conveniente e adatta a sé.