L'Aeeg qualche giorno fa ha confermato le previsioni sugli aumenti della bolletta di gas e riscaldamento per il 2012 e ha contemporaneamente comunicato che, proprio in relazione a questi rincari, anche l'importo del bonus gas sarà aumentato. Il bonus gas nel 2012 aumenterà infatti del 20% per una cifra che è compresa tra 35 euro e 318 euro.

Considerato il fatto che la bolletta del gas costerà in media a ogni famiglia circa 32 euro in più, lo Stato si è dunque impegnato ad adeguare anche l'importo relativo al bonus gas, che rappresenta uno sgravo importante per tutte le famiglie numerose e che si trovano in condizioni di difficoltà economica.

Il bonus gas, cioè "il sistema di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di gas naturale" è infatti uno strumento con cui lo Stato si impegna ad aiutare le famiglie in condizione di disagio economico, permettendo loro di risparmiare circa il 15% (al netto delle imposte) sulla spesa annua per il gas naturale. Il bonus gas viene riconosciuto a tutti i clienti diretti che risultano intestatari di un contratto per la fornitura del gas che presentano i requisiti necessari per accedervi. Entrando nel dettaglio, possono richiedere il bonus gas tutti i clienti in possesso di un contratto di fornitura diretto o un impianto condominiale, il cui indicatore ISEE non superi i 7500 euro, oppure, nel caso delle famiglie con più di tre figli a carico, che non superi i 20.000 euro.

Per richiedere il bonus gas bisogna presentare la propria domanda presso il Comune di residenza o presso altri istituti designati dallo stesso Comune (CAF, Comunità montana, etc.) dove è possibile reperire anche la modulistica necessaria per la domanda. La compensazione del bonus gas viene riconosciuta per 12 mesi a partire dal primo giorno del secondo mese successivo all'inserimento dell'istanza nel sistema informatico del proprio Comune, come viene certificato dalla ricevuta che viene fornita dal Comune stesso. Per richiedere il rinnovo del bonus gas il cliente deve effettuare la domanda 2 mesi prima della scadenza del bonus precedente.

Per chi volesse risparmiare sulla bolletta di gas e riscaldamento, il consiglio è di confrontare le tariffe sul mercato, per trovare quella più conveniente per sé e per i propri consumi. Per fare ciò il servizio di comparazione di SuperMoney può essere molto utile perché permette di comparare molte offerte sul mercato in maniera veloce e trasparente.