L'interesse per l'energia rinnovabile per luce e gas è in crescita anche nel nostro Paese: il 33% delle Pmi italiane negli ultimi due anni è passata all'utilizzo di impianti finalizzati al minor impatto energetico (Indice di green economy di Fondazione Impresa), dimostrando quindi una sempre maggiore sensibilità per i problemi ambientali. Questo è quanto si legge nel comunicato di Officinae Verdi, Energy-Environment Service Company.

Nonostante la tendenza delle piccole e medie imprese ad utilizzare impianti per l'energia rinnovabile, secondo i dati Epson, Business Efficiency Report 2011, il costo degli sprechi relativi alla cattiva gestione dei consumi ammonta a 7,8 miliardi di euro nel 2010, una cifra molto elevata e che potrebbe abbassarsi notevolmente con una maggiore attenzione all'efficienza degli impianti. Secondo Officinae Verdi, infatti, "sarebbe sufficiente un aumento dell'efficienza del 5% per incrementare i ricavi del 4%, pari a 31 miliardi di euro". Un'ottimizzazione dell'efficienza delle tecnologie per l'energia rinnovabile permetterebbe non solo un impatto sull'ambiente ancora inferiore, ma anche un risparmio economico sulle bollette di luce e gas notevole per le Pmi.

La possibilità di un doppio risparmio, energetico ed economico, sembra essere il motivo della fortuna che l'energia rinnovabile sta avendo tra gli italiani. Non solo le Pmi hanno cominciato ad adottare sistemi di produzione di energia rinnovabile, ma anche il 90% dei cittadini, secondo un sondaggio dell'Istituto Makno (istituto di ricerche sociali e di mercato a servizio completo), individua nelle fonti di energia rinnovabile una buona soluzione per risolvere i problemi ambientali, in virtù anche del risparmio energetico. Secondo questo sondaggio, pare che il 34% degli italiani si stia orientando a installare un impianto fotovoltaico per la produzione dell'energia elettrica, mentre il 32% vorrebbe installare dei pannelli solari per il riscaldamento dell'acqua e il 28% vorrebbe adottare un sistema di condizionamento caldo/freddo.

In questi anni molti operatori si sono avvicinati al campo dell'energia rinnovabile con programmi e soluzioni mirate al risparmio energetico. Tra queste Sorgenia, che con i progetti "Sole Mio" e "Sorgenia casa tua" promuove una politica che mira a diffondere una maggiore sensibilità verso i problemi relativi all'ambiente attraverso l'installazione gratuita di pannelli fotovoltaici in comodato d'uso ai clienti privati.