La migliore arma per combattere la crisi economica è tagliare il superfluo: lo sanno bene i consumatori italiani, che stanno diventando sempre più "ecologisti" da quanto la recessione economica è entrata a far parte delle loro vite. Il risparmio energetico va di pari passo con il risparmio economico e, pur di tagliare la bolletta luce e gas, si diventa tutti più attenti all'ambiente.

La rinnovata attenzione dei consumatori per il risparmio energetico emerge da uno studio realizzato da Coesis Research, presentato nel corso del "Carloforte Green Workshop". In accordo con il sondaggio, condotto da Alessandro Amadori e Carlo Berruti su un campione di mille persone, l'83% degli italiani ha cambiato le proprie abitudini per contrastare il caro-bolletta. C'è chi ha imparato a spegnere la luce quando non la usa (31%) e chi aziona gli elettrodomestici soltanto nelle fasce orarie meno dispendiose (23%), cioè di sera e nei fine settimana per chi ha una tariffa bioraria.

Perché questi vecchi trucchi si rivelino davvero utili, però, la prima cosa da fare è scegliere la tariffa di luce e gas più conveniente tra quelle presenti sul libero mercato: non tutte le tariffe sono uguali e trovare quella più adatta al proprio stile di consumo garantisce un notevole risparmio in bolletta. Con l'aiuto del servizio di SuperMoney per il confronto offerte elettricità e gas di numerosi operatori, tra cui Enel Energia, leader italiano nell'elettricità, Sorgenia, grande compagnia multiutility e molti altri, è possibile trovare rapidamente l'offerta di energia elettrica e gas migliore in base al proprio profilo e ai propri consumi.

Quando si lascia il focolare domestico, l'attenzione al risparmio energetico non viene meno: il 48% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare meno la macchina o il motorino per spostarsi, scegliendo piuttosto di andare a piedi, mentre il 33% dichiara di "utilizzare più i mezzi pubblici". Il 18% del campione ammette di spostarsi meno per contrastare il caro-benzina. Anche i buoni proposti per il futuro non mancano: il 70% degli italiani si dice pronto ad impegnarsi di più per ottenere un maggiore risparmio a tutto vantaggio di ambiente e portafoglio.