Uno dei temi più attuali riguarda l'energia e, in particolare la questione "delle rinnovabili". Spesso, i comportamenti adottati da aziende e cittadino non sono proprio ecosostenibili , ma, ultimamente, sempre più italiani guardano con interesse all'energia rinnovabile, che porterebbe benefici sia all'economia sia alla natura.

In accordo con i dati emersi da un sondaggio condotto da Ipr Marketing e dalla Fondazione Univerde, gli italiani vorrebbero un maggior impegno da parte di istituzioni e infrastrutture nell'impiego di energia rinnovabile per risollevare i problemi ambientali ed economici. Nel quinto rapporto denominato "Gli italiani e il solare" è stato rilevato che oltre due terzi degli italiani non vede di buon occhio il nucleare; mentre vengono premiate le energie rinnovabili e il risparmio di elettricità.

L'indagine ha evidenziato che il 92% degli italiani punta al fotovoltaico; mentre il 54% all'eolico, ovvero il prodotto della conversione dell'energia cinetica del vento in altre forme di energia (energia elettrica o meccanica). I comportamenti eco-friendly contagiano anche il settore edile: per il 72% degli italiani la casa ecologica è una necessità, ma non ancora una priorità.

Il sondaggio ha messo sotto esame anche i consumi casalinghi: il 37% degli italiani è attento agli sprechi; una percentuale ancora bassa, ma, fortunatamente, in netta crescita. Un comportamento ecologicamente più responsabile, oltre che portare benefici all'ambiente, taglierebbe i costi, spesso salati, di luce e gas.

Per operare un risparmio più consapevole sulla bolletta, un aiuto può arrivare da SuperMoney, il portale che mette a confronto le offerte luce e gas di numerosi operatori tra cui Enel Energia, Eni, Edison e tanti altri.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.