Le bollette sono un incubo ricorrente di gran parte degli italiani, le tariffe di luce e gas un'incognita a cui pochi sanno (o vogliono) dare soluzione. Eppure una maggiore informazioni farebbe risparmiare ai consumatori parecchi soldi e parecchie seccature. Il libero mercato dell'energia, che ormai funziona da diversi anni, ha proprio questo obiettivo: permettere a ogni utente di scegliere la tariffa che preferisce in base alle proprie specifiche esigenze. In tanti però non ne approfittano.

Dalla quarta indagine dell'osservatorio RIE sul "Comportamento dei consumatori domestici nel mercato liberalizzato dell'elettricità e del gas in Italia", presentata pochi giorni fa a Roma, emerge che i consumatori sanno ben poco di tariffe energetiche. Il 95% degli intervistati non è in grado di stimare a quanto ammontano i propri consumi annuali, né è intenzionato ad approfondire le offerte sul libero mercato.

Intanto però i prezzi lievitano: da oggi sono in vigore le nuove tariffe stabilite dall'Aeeg nel suo aggiornamento trimestrale, che prevedono un aumento dell'1,9% per l'elettricità e del 4,2% per il gas. Un rincaro che si tradurrà, per una famiglia tipo, in 8 euro in più per la luce e circa 44 euro in più per il gas, per un totale di 52 euro all'anno di rialzo.

Per difendersi da questi rincari è fondamentale rivolgersi al libero mercato per trovare le offerte più convenienti. Grazie al servizio di confronto energia di SuperMoney è possibile avere una panoramica delle tariffe di luce, gas e dual fuel offerte da numerose compagnie e selezionare quella più in linea con le proprie esigenze e i propri consumi, tagliando così i costi in bolletta.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.