Mancano ancora poche settimane prima della scadenza definitiva della possibilità di detrarre il 55% sugli interventi finalizzati al risparmio di energia per la propria abitazione. Il provvedimento è stato varato con la finanziaria del 2007 scadrà il 31 dicembre prossimo.

Tutti coloro che hanno effettuato interventi migliorativi sulla propria abitazione potranno usufruire della possibilità di recuparare in 5 anni quanto speso per un importo compreso tra i 30 mila e i 100 mila euro. La cifra varia in base al tipo di intervento effettuato, ad esempio: l'installazione di pannelli solari per produrre energia elettrica, l'installazione di caldaie a condensazione o il potenziamento dei caloriferi aggiungendo elementi che permettano di sfruttarne al meglio le potenzialità.

La novità più interessante introdotta quest'anno riguarda i modi e i tempi di trasmissione delle domande di sgravio. Se prima le domande potevano essere inviate solo via posta, ora è possibile inviarle attraverso il sito Efficienza Energetica dell'ENEA. Inoltre solo per lavori particolari va inviato l'attestato di efficienza energetica stilato da un esperto, mentre per i pannelli solari, le caldaie o le finestre, non serve.

Sul sito, sarà possibile trovare tutti i documenti necessari per effettuare la richiesta entro i termini previsti dalla finanziaria e tutte le informazioni necessarie per verificare se l'intervento migliorativo effettuato rientra nella casistica stilata. Risparmiare energia a casa propria è possibile anche effettuando dei piccoli interventi migliorativi che permettono di rispettare l'ambiente e di pagare meno nelle nostre bollette.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.