Disservizi sull'invio delle bollette, mancato rispetto della periodicità di fatturazione, carenza di informazione sui conguagli. Sono solo alcune delle ragioni che hanno costretto l'Autorità per l'Energia ad aprire un'istruttoria nei confronti di ENI Spa - Divisione Gas & Power, a seguito delle innumerevoli segnalazioni e lamentele piovute a raffica dallo Sportello per il consumatore e dalle associazioni per i diritti dei consumatori.

Per arginare il rischio di potenziali effetti pregiudizievoli, ENI è stata caldamente invitata dall'Autorità per l'Energia a prevedere misure d'urgenza ad effetto immediato a tutela dei consumatori, in attesa che il caso venga chiuso. Queste le principali richieste avanzate: il ripristino di una corretta periodicità di fatturazione, la richiesta di eventuali conguagli non ancora addebitati o accreditati in bolletta, il versamento degli indennizzi automatici in caso di violazione delle scadenze per i clienti sul libero mercato. Oltre a ciò, l'ente per l'energia sarà tenuto a dare risposta immediata a tutti i consumatori che hanno inviato reclami sui disservizi oggetto del provvedimento, in attesa del prossimo 31 luglio, termine ultimo entro il quale l'Eni dovrà rendere conto all'Autorità per l'Energia circa l'attuazione degli interventi richiesti e le misure adottate dalla società.

Per non incappare in disguidi e disservizi, Supermoney vi permette di conoscere e confrontare l'offerta dei migliori operatori energetici presenti sul territorio italiano per risparmiare sulla propria bolletta di gas ed elettricità.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.