Le previsioni di domanda energetica e petrolifera italiana, stimate dall'Ufficio Rivelazioni ed Analisi dell'Unione Petrolifera, indicano il sorpasso nel 2015 del consumo di gas sul petrolio.

L'aumento del consumo di gas naturale e di energie rinnovabili a discapito di quello del petrolio inciderà sui consumi totali di energia, facendone cambiare gli equilibri interni. Unico caposaldo il carbone, che non subirà sostanziali cambiamenti.

L'analisi nello specifico evidenzia una diminuzione del peso del petrolio di 6 punti percentuali passando, in 10 anni, dal 42%, peso attuale, al 36%. Questo porterà un aumento di interesse nei confronti del gas che diverrà la principale fonte energetica italiana aumentando dal 38,7% al 41,3% nel 2025. (Fonte: MF Dow Jones)

Viste le previsioni sul futuro andamento del mercato energetico si consiglia di informarsi sulle tariffe e le offerte effettuando un confronto su www.supermoney.eu per capire come risparmiare sulla propria bolletta.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.