L'elettricità da luglio avrà dei nuove tariffe biorarie che aiuteranno il risparmio di energia elettrica in tutte le case italiane.

L'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha stabilito che dal 1°luglio verranno applicati i prezzi "biorari" che tengono conto del diverso prezzo all'ingrosso dell'elettricità, applicando dei prezzi più bassi la sera, la notte, i fine settimana e i festivi, quando la richiesta di energia è minore e i costi di produzione inferiori, e più alti di giorno.

Questa novità sull'elettricità riguarderà progressivamente oltre 20 milioni di famiglie, tutte quelle che non hanno aderito a un'offerta sul mercato libero e sono rimaste con il vecchio fornitore di elettricità. Per ricevere dei vantaggi da questi nuovi prezzi occorre modificare le abitudini d'uso dell'elettricità trasferendo alle ore in cui le tariffe sono più basse il funzionamento degli apparecchi più potenti e quindi i consumi più pesanti.

L'elettricità quindi avrà un costo minore la sera dalle 19 sino alle ore 8 del mattino, e questo nei giorni feriali, per tutta la durata del sabato, della domenica e dei giorni festivi, la meno cara è la tariffa da mezzanotte alle 8, i prezzi più cari invecesaranno applicati dalle 8 alle 19 dei giorni feriali. Nella prima fase si prevedono dei riasparmi abbastanza contenuti, con un periodo transitorio previsto intorno ai 18 mesi, contraddistinto da una differenza di prezzi nei vari orari, per effettuare un primo segnale di prezzo. In definitiva da gennaio 2012 verranno applicati i primi veri prezzi biorari che rispecchieranno il vero costo dell'elettricità. Per l'applicazione dei prezzi biorari sull'elettricità, occorre però avere il contatore elettronico, che ad oggi non è ancora presente in tutte le abitazioni italiane.

Per valutare e confrontare le tariffe dell'elettricità è possibile consultare il sito www.supermoney.eu.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento