Gas: le tariffe del gas nel mese di aprile registrano un aumento, al contrario di quelle relative alla luce. Il rialzo del gas metano, stimato al 3,6% (Autorità dell'Energia), farà spendere alle famiglie 34 euro in più per il riscaldamento. Nonostante ciò la spesa totale media per il gas risulterà inferiore rispetto a quella dell'aprile 2009, anche se le tariffe del gas non accennano a diminuire.

In un periodo di crisi e di allarme energetico, usufruire di sovvenzioni statali per risparmiare sulle tariffe del gas e del riscaldamento e ovviare a tali disagi risulta un'opportunità da prendere in considerazione. La Finanziaria prevede una detrazione fiscale al 55% per la sostituzione delle caldaie già esistenti con altre a risparmio energetico, con ovvi vantaggi sulla spesa per il gas e il riscaldamento.

La condizione indispensabile per usufruire di tali detrazioni e godere di un vantaggio economico sulle tariffe del gas è la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione. Negli interventi sono compresi, oltre a quelli relativi al generatore di calore, anche gli eventuali interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell'acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione e quindi sui sistemi di emissione. In questo modo il risparmio sul riscaldamento e sulle tariffe del gas diventa più semplice e concretamente realizzabile; a giovarne saranno sicuramente le bollette del gas, più contenute.

Per le nuove abitazioni, invece, nel regolamento edilizio, ai fini del rilascio del permesso di costruire, deve essere prevista, l'installazione di impianti gas a risparmio energetico, non solo l'ambiente ma anche la spesa per il gas e il riscaldamento godrà di benefici tangibili, nonostante l'aumento delle tariffe.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.