L'autorità per l'energia elettrica, un'autorità indipendente istituita con la legge 14 novembre 1995, n. 481 con funzioni di regolazione e di controllo dei settori dell'energia elettrica e del gas, ha emanato un provvedimento per sostenere un nuovo progetto pilota che punta all'incentivo di nuove reti intelligenti, allo scopo di rendere maggiormente flessibili l'energia elettrica e le reti di distribuzione dell'energia elettrica.

Le reti intelligenti sono la frontiera delle nuove reti distributive di energia elettrica e costituiscono una alternativa possibile al risparmio energetico ed alla diminuzione delle tariffe. Le reti intelligenti che il provvedimento dell'autorità per l'energia elettrica vuole promuovere, si chiamano smart grids e hanno il vantaggio di prevedere con debito anticipo le richieste di consumo di energia elettrica e di far interagire in modo efficace i produttori e i consumatori.


Attraverso questo innovativo progetto dedicato all'energia elettrica che punta a modernizzare e rendere più intelligenti le reti distributive dell'energia elettrica, l'autorità per l'energia elettrica vuole garantire più benefici ai clienti finali, incentivando l'uso efficiente delle risorse e la diffusione della produzione da fonti rinnovabili. Un altro sistema per contenere i costi delle bollette dell'energia elettrica è fare un confronto delle tariffe e scegliere quella più conveniente per il proprio profilo tariffario.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.