Per i consumi di elettricità (e gas) si iniziano a vedere i primi segnali di ripresa. L'elettricità è cresciuta grazie alla domanda delle grandi imprese industriali e la crescita dell'elettricità è stata quantificata attorno al 2-3%. L'inverno molto rigido ha fatto crescere la richiesta di gas in modo superiore a quella di elettricità, anche se di poco.

Sembrano lontani i giorni che nel 2009 segnarono un fortissimo calo sul fronte dei consumi (del bel 6,7% per l'elettricità e dell'8% per il gas), dal momento che ora emergono i primi segnali di ripresa.
Questa ripresa gestita soprattutto dalla grande industria chimica e metallurgica - in particolare - ha visto l'aumentare del 20% i consumi rispetto al 2009, secondo il direttore della divisione mercato di Enel Gian Filippo Mancini.

Il direttore ha reso noti questi dati nel corso della presentazione di un'iniziativa di Enel che ha avviato una nuova offerta per l'elettricità: "Energia Tutto Compreso Green" (fonte: Apcom), prevedendo un ulteriore crescita della domanda anche durante il secondo trimestre del 2010.
La nuova offerta di Enel si basa sull'utilizzo di energia prodotta completamente da fonti rinnovabili (che al momento sono rappresentate dalle fonti rinnovabili idroelettriche) che, quindi, prevederebbero l'esaurimento delle emissioni di CO2.
La campagna pubblicitaria per questa nuova offerta per l'elettricità prevede la diffusione su stampa e tv e la presenza di una testimonial di eccezione: Federica Pellegrini, la campionessa di nuoto.

Con la nuova offerta, Enel cerca di confermare i propri trend di crescita e di aumentare il bacino d'utenza: da circa 4,5 milioni di utenze domestiche tra energia elettrica e gas (oltre agli 1,5 milioni di aziende) vorrebbe arrivare a superare i complessivi 6 milioni di clienti.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.