Bonus gas anche ad Ancona, confronto tariffe, però, sempre indispensabile. Il provvedimento è stato introdotto dal Governo e reso operativo da apposita delibera dell'autorità per l'energia elettrica e il gas in collaborazione con gli Enti locali e, anche a Castelfidardo, le domande per ottenere i benefici del bonus gas possono essere presentate entro il 30 aprile, con validità retroattiva al primo gennaio 2009.

Nonostante gli apporti positivi il bonus non deve distrarre dal confronto attento sulle tariffe di fornitura del gas più vantaggiose secondo le proprie esigenze di consumo. Il bonus gas, infatti, consiste in una riduzione sulle bollette del gas del 15% circa, riservata alle famiglie a basso reddito e particolarmente numerose con riferimento specifico ed esclusivo per il gas metano distribuito a rete per i consumi nell'abitazione di residenza e non per il gas in bombola o per il GPL. Caratteristiche necessarie la residenza nel comune di riferimento, un ISEE, l'Indicatore di Situazione Economica Equivalente, non superiore a 7.500 euro e non eccedente a 20.000 euro per le famiglie con più quattro figli a carico.

Per ottimizzare al meglio il provvedimento governativo, però, ogni famiglia dovrebbe procedere a una scelta attenta della propria fornitura dedicata al gas, solo con un confronto tra proposte concorrenti attive sul mercato, teoricamente più competitive per effetto della liberalizzazione, sarà possibile oggettivare un reale risparmio nel proprio bilancio, che sia personale o familiare.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.