Focus sulla tariffa del gas, confronto necessario. Nonostante la liberalizzazione del gas sia attiva ormai da anni, non si sono rilevati grandi passi in avanti verso i tanto agognati vantaggi dei consumatori. La bolletta del gas non ha mai presentato significativi cali e, anzi, continua a prospettare rincari, soprattutto relativi alla tariffa del gas.

La tariffa gas a confronto, proposta dalle aziende presenti sul mercato, è generalmente tutelata dall'Autorità per l'energia elettrica e il gas - Aeeg - e, sul mercato libero, si articola in tariffa gas a prezzo fisso o variabile. La tariffa gas variabile, altresì detta scontata, prevede uno sconto sulla 'quotazione' Aeeg , attorno all'1,5%; la tariffa gas fissa, invece, dati di confronto alla mano, consente di bloccare per un periodo di uno o due anni la percentuale della spesa in bolletta legata al prezzo all'ingrosso del gas.

Il costo effettivo è solitamente maggiore del 10-15% rispetto alla tariffa Aeeg ma consente, nonostante i potenziali cambiamenti correlati agli aggiornamenti trimestrali, di mantenere la spesa sempre costante, l'adeguamento degli ultimi periodi, infatti, ha fatto rilevare un aumento costante che è arrivato fino al 3-3,5%. Il confronto sulle proposte correlate alla tariffa del gas, operatori e aziende territoriali comprese, è, a conti fatti, la strategia principe per identificare l'opzione e la tariffa gas più adatta a risparmiare in termini oggettivi.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.