Massima attenzione alla tariffe dell'elettricità. Il mercato dell'energia, nella settimana da lunedì 14 a domenica 20 dicembre, ha riscontrato, secondo il gestore del mercato elettrico, un prezzo medio di acquisto dell'energia pari a 67,56 euro/MWh, in aumento di 10,03 euro/MWh rispetto alla settimana precedente che già aveva rilevato un aumento del +17,4%.
Potenzialmente più vicini i rialzi dei prezzi anche sulle bollette dell'energia, costi già paventati da tempo, dopo quelli relativi al gas, previsti per l'inizio del nuovo anno.
Sempre più necessario, quindi, un attento confronto tra proposte di tariffe d'energia controllabili in bolletta con tetti di spesa prestabiliti e favorevoli a facilitare gli equilibri dei bilanci familiari.

Rilevati in crescita anche i volumi di energia elettrica scambiati in borsa, pari a 4,7 milioni di MWh, con +12,1%, e la liquidita' del mercato che ha guadagnato 0,7 punti percentuali attestandosi al 70,3%. Il Gestore del mercato elettrico ha anche sottolineato che il prezzo medio di vendita, in aumento in tutte le zone, e' variato tra 60,32 euro/MWh del Sud e 93,33 euro/MWh della Sicilia. Mossa strategica passare al confronto, tempestivo e ponderato, sulle proposte tariffarie d'energia offerte dai gestori elettrici nelle differenti zone territoriali.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e all'attivazione di un link di riferimento.