Offerte elettricità

Scopri cosa pensa la community:
Leggi le opinioni
Ti siamo stati utili?
Raccomandaci su Google

Come scegliere l'offerta di energia elettrica migliore

Il confronto delle offerte di energia elettrica permette all'utente di trovare la soluzione più consona alle proprie esigenze scegliendo tra le diverse proposte presenti sul mercato. Non esiste un'offerta di elettricità migliore in assoluto, esiste la tariffa più vantaggiosa in base ad ogni necessità e tipologia di consumo.

Proprio per questo motivo, da quando il mercato dell’elettricità è stato liberalizzato, l’utente può scegliere tra numerose offerte di energia elettrica. Le tariffe di energia elettrica si distinguono in: monorarie, biorarie e multi orarie.

Le tariffe monorarie prevedono che l'energia elettrica abbia sempre lo stesso costo, senza alcuna distinzione di fasce orarie e di giorni della settimana. Le offerte di elettricità monoraria sono particolarmente adatte agli utenti che hanno un consumo di elettricità uniforme nell'arco di tutta la giornata e della settimana.

Per gli utenti che, al contrario, consumano energia elettrica soprattutto nelle fasce serali e nei weekend, le tariffe monorarie sono poco consigliate. Le tariffe elettriche biorarie e multiorarie prevedono costi dell'elettricità differenziati in base alle fasce orarie in cui si utilizza l'energia elettrica. Tra le 8 e le 19, dal lunedì al venerdì, l'energia elettrica costa di più; le tariffe scendono, invece, tra le 19 e le 8, nei weekend e nei giorni festivi. La tariffa bioraria prevede soltanto due diverse fasce di prezzo; la multioraria tre.

Queste offerte di energie elettrica si rivolgono agli utenti che riescono a concentrare circa due terzi dei consumi di elettricità nelle ore serali e nei weekend, per esempio chi lavora fuori casa. Sono sconsigliate, invece, a chi è spesso in casa durante il giorno e concentra il consumo di energia elettrica nelle fasce orarie più costose.

Le offerte di elettricità, oltre che per fascia oraria, si possono distinguere anche in base alla tipologia di prezzo, che può essere bloccato oppure indicizzato. Le offerte di elettricità a prezzo bloccato hanno un costo che viene stabilito nel momento di stipula del contratto e rimane invariato per uno o due anni, anche se il prezzo dei combustibili dovesse subire aumenti.

Gli utenti che scelgono le offerte di elettricità a prezzo bloccato non subiscono i rincari connessi ai possibili aumenti del combustibile, ma non riescono a sfruttare nemmeno eventuali ribassi del prezzo dei combustibili, che possono tradursi in una diminuzione delle tariffe di energia elettrica.

Le offerte di elettricità a prezzo indicizzato variano in base al prezzo dei combustibili, e possono essere indicizzate ai prezzi stabiliti dall'Aeeg oppure ad altri indici di borsa. Scegliendo le offerte di energia elettrica a prezzo indicizzato, l'utente beneficia di tariffe dell'elettricità ridotte nel caso in cui si verifichino ribassi del prezzo dei combustibili, ma risente anche del possibile aumento dei prezzi.

Nel momento in cui avviene la conclusione del contratto di energia elettrica, e in ogni caso entro 10 giorni se la conclusione dell'accordo avviene via telefono o via e-mail, il fornitore di elettricità è tenuto a consegnare la seguente documentazione al cliente: la copia integrale del contratto, la nota informativa predisposta dall’AEEG che spiega al cliente cosa fare prima di sottoscrivere il contratto e sintetizza gli obblighi di informazione previsti dal codice di condotta commerciale, la scheda di confrontabilità della spesa, predisposta sulla base di quanto definito dall’AEEG.

Il sistema di calcolo di SuperMoney, basato su criteri di imparzialità, indipendenza e trasparenza, permette al consumatore di confrontare le tariffe di elettricità di 21 operatori, indirizzandolo ad una scelta consapevole mirata al risparmio sulla bolletta della luce.

Leggi tutti i commenti